f.iervolino70@gmail.com 3337036424 studiolegaleiervolino

Piero Calamandrei docet :Delle Sentenze

Piero Calamandrei docet : Delle Sentenze.

“Del sentimento e della logica nelle sentenza”.

Quantunque si continui a ripetere che la sentenza si può schematicamente ridurre a un sillogismo, nel quale, da premesse date, il giudice trae per sola virtù di logica la conclusione,
avviene talvolta che il giudice nel formar la sentenza capovolga l’ordine normale del sillogismo:
trovi, cioè, prima il dispositivo e poi le premesse che servono a giustificarlo.
A questa inversione della logica formale par che il giudice sia consigliato ufficialmente da certi procedimenti giudiziari :
come quelli che, mentre gli impongono di pubblicare in fin d’udienza il dispositivo della sentenza ( cioè la conclusione), gli consentono di ritardar di qualche giorno la formulazione dei motivi (cioè delle premesse).
La stessa legge sembra dunque riconoscere che la difficoltà del giudicare, non consiste tanto nel trovar la conclusione,
che può essere affare da sbrigarsi in giornata,
quanto nel trovar, poi con più lunga meditazione. le premesse, di cui quella conclusione dovrebbe, secondo il volgo, esser la conseguenza.
Le premesse sono assai spesso, nonostante il loro nome, messe dopo: il tetto, in materia giudiziaria, si può anche costruire prima delle pareti.
Con questo non si vuol dire che il dispositivo venga fuori alla cieca
e che la motivazione abbia solo lo scopo di far apparire come frutto di rigoroso ragionamento ciò che in realtà sia frutto dell’arbitrio;
si vuol dire soltanto che,nel giudicare,
l’intuizione e il sentimento hanno assai spesso più larga parte di quello che dall’esterno non sembri:
non per niente, direbbe qualcuno, sentenza deriva da sentire”.

Piero Calamandrei

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi